Dati Ocse, InnovaFiducia: “Serve community per collegare giovani e lavoro”

riccardoroggeri_0c8799wb/ settembre 13, 2018/ News/ 0 comments

“I dati confermano la problematicità della condizione dei giovani in Italia, ora bisogna agire”. Lo dice Felica Pelagalli, presidente dell’associazione InnovaFiducia, commentando le ultime rilevazioni pubblicate dall’Ocse, secondo cui in Italia oltre 2 milioni di giovani rientrano nella categoria dei “neet”, le persone cioè che non studiano e non cercano lavoro”. Una situazione, aggiunge Pelagalli, che “oltre ad essere uno spreco di risorse, produce disoccupazione e acuisce l’esclusione sociale. E’ importante costruire una community di riferimento e collegare i giovani con il mondo del lavoro per favorire conoscenza e occupabilità”

Proprio per favorire questo percorso l’associazione InnovaFiducia, grazie anche al sostegno della Fondazione TIM e alla collaborazione con InfoCamere, darà vita il 18 ottobre a Roma all’hackathon che progetterà “Tipo”, la piattaforma digitale di coaching e formazione peer to peer alle digital skill rivolta ai giovani dai 18 ai 29 anni”. A comporre la giuria che premierà le idee migliori saranno Marco Bentivogli, Segretario generale Fim-Cisl, Emanuele Baldacci, direttore servizi digitali della Commissione Europea, Frieda Brioschi, Co-fondatrice Wikimedia Italia, Francesco Cancellato, Direttore Linkiesta, Alessandro Rosina, ordinario di Demografia dell’Università Cattolica di Milano, e Giorgia Zunino, manager Asl Roma1.

L’articolo Dati Ocse, InnovaFiducia: “Serve community per collegare giovani e lavoro” proviene da CorCom.

Source: http://www.corrierecomunicazioni.it/rss/22_start-up

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*